VA IN ONDA DA BOLOGNA GUIDA ALLA SPESA DI ALESSANDRO DI PIETRO ED È SUBITO DENUNCIA ALL’OMS

Riparte dagli studi bolognesi di Odeon TV “GUIDA ALLA SPESA”, il programma 2.0 dello storico conduttore alla spesa delle famiglie italiane.

Lui è Alessandro di Pietro, giornalista, scrittore: un personaggio televisivo di grande popolarità e di consolidato successo, riconosciuto dall’opinione pubblica come l’orientatore del consumo. Efficace comunicatore, nei suoi 20 anni di attività televisiva, ha ideato e realizzato su RaiUno programmi come Ecologia Domestica, Una casa come biocomanda, Linea Verde al mercato e soprattutto Occhio alla spesa, un programma durato oltre 10 anni e che ha vinto per 3 anni consecutivi il Qualitel  – che rappresenta il massimo livello di gradimento del pubblico – oltre che registrare ogni giorno un milione e mezzo di telespettatori.

La prima puntata di domani sarà tutta incentrata sull’allarme lanciato al mondo intero dall’OMS, che ha messo in difficoltà consumatori e produttori di un mercato strategico e che riguarda una tra le fondamentali nicchie di eccellenza del nostro Paese.

Le carni lavorate come i prosciutti, i salumi e affini “sono cancerogeni”, e vanno inserite nel gruppo 1 delle sostanze che causano il cancro a pericolosità più alta come il fumo, l’amianto e il benzene.
 Meno a rischiose le carni rosse non lavorate, ma tuttavia inserite nel 2° gruppo tra quelle “probabilmente cancerogene”.

“A fronte di questa notizia – afferma Alessandro Di Pietro – si è scatenato un putiferio mediatico: giornali, telegiornali e soprattutto in Rete, hanno condannato inesorabilmente i salumi e la carne italiana, che fino a ieri erano prodotti nelle hit dell’eccellenza del Belpaese.”

Per dissipare l’allarme e il panico tra i consumatori, ma anche i produttori, la prima puntata di Guida alla Spesa analizzerà, punto per punto e senza strizzare l’occhio a questa o quell’altra lobby, ma solo al consumatore, ciò che in realtà per molti aspetti non risponde al vero perché inesatto nella forma e nella sostanza.

Aldo Radice, con-direttore di Assica, dal salotto di Guida alla Spesa corregge con determinazione il tiro sulla dichiarazione dell’OMS: “la notizia diffusa dall’Airc secondo cui le carni lavorate abbiano una potenzialità cancerogena come il fumo, l’amianto e il benzene, rappresenta un grave errore di valutazione oggettiva inammissibile per un organismo così importante facente parte dell’OMS”.

L’esponente dell’associazione industriali delle carni e dei salumi reagisce con fermezza al comunicato che in pochi istanti ha messo in crisi un settore strategico dell’italian food “che vale da solo 32 miliardi di euro – continua Radice in trasmissione – perché non tiene conto erroneamente non soltanto della qualità delle carni suine italiane, dei modelli di allevamento, dei rigidi disciplinari di produzione della salumeria a cui l’Europa ha consegnato attestati di eccellenza con decine e decine di marchi dop e igp, ma non tiene conto assurdamente delle quantità di consumo pro-capite all’anno degli italiani”.

“Per quanto riguarda le carni lavorate e trasformate -seguita il dg dell’Assica– le quantità indicate dallo Iarc come pericolose sono 50 grammi al giorno pro-capite. È ormai noto a tutti che gli italiani mangiano in media 25 grammi al giorno di carne trasformata e 2 volte la settimana 100 grammi di carne rossa,  dosi che sono meno della metà di quelle indicate dall’OMS. Non è il primo scivolone commesso dall’organismo mondiale se vogliamo ricordare la sua impreparazione sul caso ebola”.

Alessandro Di Pietro, chiuderà la puntata di domani ricordando che gli italiani seguono la dieta mediterranea e “forse non è un caso che siamo il secondo popolo più longevo al mondo”.

Gli Ospiti della prima di Guida alla Spesa:

Aldo Radice, con-direttore generale assica

Michela Padovani, biologa nutrizionista

Rosanna Corò consigliere ordine tecnologi alimentari

Giusy Sassi, imprenditrice

Franco Machiavelli, salumiere

Guida alla Spesa è un programma ideato e condotto da Alessandro Di Pietro, scritto da Alessandro Di Pietro . Prodotto da Publivideo2 S.r.l. per OdeonTv.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...