A Melbourne il cibo diventa porno

 

Fotografie di cibo inviati ai social media da parte dei clienti soddisfatti sono una forma semplice di promozione per i ristoranti che li incoraggiano – ma possono essere arte?

Saranno quaranta le foto selezionate  esposte alla Galleria SmartArtz in South Melbourne il prossimo 18 maggio, inviate dagli avventori, buongustai dell’esagerazione, dei ristoranti  della città di Melbourne. Proprio quelli  che trascorreranno più tempo in piedi che sulle sedie a deglutire, disponendo piatti sul pavimento a scattare fotografie del loro pasto esagerato pur di essere selezionati al Food Porn Festival.

Il primo premio del Melbourne Food Porn Festival include un soggiorno presso l’hotel Adelphi per due, con cena (chissà che sballo…) e prima colazione; una degustazione per due persone presso il ristorante Taxi Cucina; una masterclass caffè con St Ali Ben Morrow e il brunch a Kitty Burns ristorant.
I giudici sono Jackie Doran dal sito Yelp, organizzatore della mostra , lo chef Tony Twitchett e la  stylist del cibo Shellie Froidevaux.

I giudici cercano immagini creativamente esagerate  “qualcosa che è a fuoco”, e “la capacità di creare un ‘foodorgasm’, insomma un eccitato Oh mio Dio! .
“Se guardo qualcosa, voglio sentire il desiderio di possederlo. Voglio urlare, Oooh, sì!” dichiara Jackie Doran (una fotobuongustaia) “sono una consumatrice di cibo, pranza fuori una o due volte al giorno, fotografo ogni casa che mangio, e lo faccio con grande follia”
“Se andiamo fuori a cena, io non tocco il cibo, ho bisogno di scattare una foto prima”, dice la signora Doran“a volte, le portate si raffreddano per scattare più foto perfettamente in linea e per scattare la foto finale, quella giusta. Ma ne vale la pena. Alcuni clienti scattano foto per più di un’ora disponendo  i piatti sul pavimento perché gradiscono il colore del pavimento al colore del tavolo, lo faccio anch’io”.

“Ma noi abbiamo clienti abituali” ci dice lo Chef di un ristorante di Melbourne “che si distinguono per la loro intraprendenza fotografica: salgono sulle loro sedie per scattare le foto dei piatti dall’alto e ci rimangano anche per mezz’ora”

Mentre il cibo esausto e languido  e attende di essere divorato, ma questo succede regolarmente, ed è del tutto accettabile allora, forse tranne il cibo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...